IMSA. L'utilizzo degli integratori nello Sport| IMSA TRAINING Formazione Sportiva

Gli integratori sono sostanze il cui uso può essere raccomandato in chi pratica sport e/o a volte si rende necessario per vari motivi: aumentare la resistenza fisica, stimolare la sintesi proteica, migliorare la prestazione sportiva, sostituire i pasti, e per tanti altri motivi.

Di seguito elencherò gli integratori, la cui assunzione presenta un’estrema importanza nel soggetto sportivo e quelli di uso più comune.

  • Acetilcarnitina, è raccomandata negli sport di endurance poiché permette di utilizzare i grassi a scopo energetico risparmiando il glicogeno e questo consente di aumentare la prestazione sportiva. Essa viene utilizzata anche nel dimagrimento per gli stessi motivi.
  • Ammimoacidi ramificati, sono essenzialmente tre: valina, leucina, isoleucina. Essi possono essere impiegati in vari dosaggi anche se quelli utili risultano 2:1:1, 4:1:1, 8:1:1 in base alla quantità di leucina presente. Essi possono essere impiegati per aumentare la concentrazione negli sport che richiedono molta attenzione ma nella maggior parte dei casi vengono utilizzati per stimolare la sintesi proteica (in questo caso i dosaggi utili sono 4:1:1 oppure 8:1:1 per la maggiore presenza di leucina).
  • Amminoacidi essenziali, sono maggiormente impiegati per stimolare la sintesi proteica ed hanno la caratteristica di essere assorbiti rapidamente senza creare danni epatici e renali. Essi possono essere utilizzati anche negli sport di endurance sia al termine della pratica sportiva ma anche poco prima dell’allenamento per una maggiore energia.
  • Proteine, le più utilizzate nell’ambito sportivo per potenziare la crescita muscolare attraverso lo stimolo della sintesi proteica. Quelle maggiormente usate sono le proteine del siero del latte, maggiormente disponibili, ma sono presenti anche in altre forme. Si consiglia l’assunzione subito dopo l’attività sportiva intorno a 30 gr, ma possono essere impiegate anche come sostituti dei pasti.
  • Creatina, è quello più famoso nell’ambito degli sport di potenza e del bodybuilding, viene utilizzata per aumentare la potenza e la forza, oltre alla crescita muscolare. E’ opportuno utilizzarla per non più di 6-8 settimane.
  • Maltodestrine, sono polimeri del glucosio impiegati per il reintegro dei carboidrati durante l’attività sportiva (soprattutto se prolungata) in modo da non avere un calo della prestazione. Presentano un elevato indice glicemico e sono anche utili al termine dell’attività sportiva per ripristinare i livelli di glicogeno muscolare.

 

Vi sono altri tipi di alimenti chiamati impropriamente integratori, ma sono utili al fine di dare alla persona un apporto calorico equilibrato senza dover rinunciare al gusto. Questi sono i prodotti alimentari lowcarb, dei cibi che permettono di tenere basso il contenuto di carboidrati sostituendolo con fibre senza alterare il quantitativo di proteine. Utili nello sport, vengono consigliati quando si vuole seguire un regime a basso contenuto di carboidrati, le c.d. diete “per la definizione”, o semplicemente per dimagrire senza rinunce.

Autore dell'articolo

Dr.ssa Laura Giovanna Liporace

Biologa Nutrizionista, esperta in Dietetica Nutrizione Clinica e Nutrizione Sportiva.
Collabora con IMSA come Docente e Nutrizionista.

Se vuoi iniziare un percorso di nutrizione seguito da un team di professionisti clicca qui per conoscere il servizio esclusivo messo a disposizione per tutti gli associati e tesserati di IMSA e dei suoi Centri affiliati.  

Accedi ad uno dei nostri servizi*


Il più scelto!

*Servizio offerto solo ai soci e tesserati di IMSA e Centri affiliati. Se non sei ancora tesserato potrai farlo al momento della sottoscrizione del piano.

Condividi!